Nel corso degli ultimi anni, al fine di valutarne le reali capacità di protezione e conservazione, il vetro viola MIRON è stato sottoposto a numerosi test con le sostanze più disparate – dall’olio di mandorle all’alga spirulina, dall’acqua potabile a quella di rose, dall’olio d’oliva ai cereali, da svariati tipi di frutta al miele.

Per quanto riguarda quest’ultimo, in particolare, MIRON Violettglas AG porta avanti dal 2008, in collaborazione con alcuni apicoltori tedeschi, una serie di analisi di qualità sul prodotto conservato in contenitori di vetro viola. Le analisi, effettuate con il metodo della dinamolisi capillare, sono incentrate sulla rilevazione dell’inibina (una proteina che inibisce la proliferazione dei germi) e all’aroma del prodotto. Dai test risulta chiaramente che nel vetro viola MIRON le caratteristiche organolettiche del miele – sapore, aroma, colore, struttura, composizione enzimatica – si mantengono inalterate più a lungo che in qualunque altro tipo di contenitore.